Più lontano

“Volevo fermarmi,
una forza mi spingeva
di nuovo più lontano
davanti ad alberi neri,
sotto questi alberi neri
volevo un poco fermarmi,
una forza mi spingeva
di nuovo più lontano
davanti a prati verdi,
presso questi verdi prati
volevo un poco fermarmi,
una forza mi spingeva
di nuovo più lontano
davanti a povere case,
presso una di queste case
vorrei proprio fermarmi
osservando la sua povertà
e come il suo fumo adagio
sale verso il cielo, vorrei
ora a lungo fermarmi.
Dicevo questo e ridevo,
il verde dei prati rideva,
il fumo saliva fumoso ridendo,
una forza mi spingeva
di nuovo più lontano”

Robert Walser



Il blog di Franco Arminio "Comunità Provvisorie" arriva nelle vostre case...lle email.


Iscrivendoti accetti che i dati saranno utilizzati da Comunità Provvisorie nel rispetto dei principi di protezione della privacy stabiliti dal decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 e dalle altre norme vigenti in materia. Accetto di ricevere questa newsletter e so che posso annullare facilmente l'iscrizione in qualsiasi momento.

2 pensieri riguardo “Più lontano

Rispondi a ulissefiolo Annulla risposta