l’epoca squarciata

domani sera sono a locorotondo a parlare di terracarne, ore 22.30
lunedi sono a sant’arcangelo in lucania, partecipo a un incontro con il dalai lama.
martedi sono a cava dei tirreni, passegiata paesologica, proiezione di terramossa e parlamenti sulla paesologia.
mercoledì a guardia lombardi per un dibattito organizzato da sel, partendo dalla proiezione di terramossa.
giovedì ad auletta inizia la scuola di paesologia.
….
ci sono stati lunghi anni in cui me ne stavo a casa a scrivere e a leggere, e non c’era neppure facebook, non c’era il telefonino e la mail….erano gli anni in cui parlavo per posta con bufalino, zanzotto, pontiggia, sembra che siano passati cento anni….
bisogna raccontarla questa epoca squarciata senza portarle il broncio.

Pubblicato da Arminio

Nato a Bisaccia è maestro elementare, poeta e fondatore della paesologia. Collabora con “il Manifesto”, e "il Fatto quotidiano". È animatore di battaglie civili e organizzatore di eventi culturali: Altura, Composita, Cairano 7x, il festival paesologico ""La luna e i calanchi"". Da molti anni partecipa a innumerevoli manifestazioni sulle problematiche dei territori. Recentemente ha avviato scuole di paesologia (ne ha già svolto una decina in ogni parte d’Italia). In rete è animatore del blog Comunità provvisorie. E' sposato e ha due figli.

One thought on “l’epoca squarciata

  1. e si, Franco… è di queste cose, dell’identità che la notorietà di massa del nostro tempo appiccica e impone, facendo viaggiare e recitare senza sosta il malcapitato, costretto così a ripetersi anche per non deludere, che ho un certo timore… ma è forse impossibile sottrarsi!
    Grande la fatica di non farsi fagocitare, ma anzi di cercar di sfruttare al meglio, in senso paesologico se possibile, visite, eventi, incontri, relazioni…

Rispondi