1980

Domani è il 23 novembre. Trentadue anni fa, nel 1980, il terremoto in Irpinia. Un definitivo spartiacque politico sull’uso dei fondi, una occasione colta al volo per mettere insieme l’arte di mezzo mondo, uno spreco per l’architettura che ha dato spazio alla follia dei più. Pochi secondi che hanno scaraventato quella terra nel vortice, alterandone indelebilmente l’ossatura antropologica.

Raffaele Cutillo

 

Rispondi