pane e dolcezza

Mi ha costruito il vento,

un vento freddo,

il vento del venerdì santo.

Sono nato nell’ansia

e ci sono rimasto.

L’ansia ti rovina la vita,

ma ti tiene al freddo,

conserva la purezza,

non ti scioglie nel calore

della vita, non ti disperde

nel commercio delle ipocrisie.

Sono un ragazzo di montagna,

so di terra e di vento.

Non mi troverai pronto ad amarti,

so fare cose più semplici

o cose ancora più difficili

dell’amore,

illuminare la nostra solitudine

farne pane e dolcezza.

Pubblicato da Arminio

Nato a Bisaccia è maestro elementare, poeta e fondatore della paesologia. Collabora con “il Manifesto”, e "il Fatto quotidiano". È animatore di battaglie civili e organizzatore di eventi culturali: Altura, Composita, Cairano 7x, il festival paesologico ""La luna e i calanchi"". Da molti anni partecipa a innumerevoli manifestazioni sulle problematiche dei territori. Recentemente ha avviato scuole di paesologia (ne ha già svolto una decina in ogni parte d’Italia). In rete è animatore del blog Comunità provvisorie. E' sposato e ha due figli.

2 pensieri riguardo “pane e dolcezza

Rispondi a gabriella marruzza Annulla risposta