4 frammenti di paesologia

Il linguaggio della paesologia è sempre un linguaggio affettivo. Non si fanno analisi a freddo, da lontano. Siamo nel campo dell’emozione. L’emozione dell’allegria o della tristezza. La mia allegria, la mia tristezza, non quella che viene dai caselli obbligati […] Il mondo interno cerca una via d’uscita e in parte la trova, la trova neiContinua a leggere “4 frammenti di paesologia”

PER UNA POLITICA COMMOSSA

1 Viviamo in una democrazia zippata, dove tutti parlano e questo parlare produce solo altre parole. È l’apocalisse del chiasso inconcludente, dell’agonia ciarliera. La Rete è una nave che ti imbarca anche se non ti presenti al porto. E allora si tratta di navigare controcorrente in questo mare senz’acqua, dove sembra finta perfino la vitaContinua a leggere “PER UNA POLITICA COMMOSSA”

CHE COS’E’ LA PAESOLOGIA

1. La paesologia è un modo di usare la paura. Siamo animali spaventati. Se non lo siamo significa che abbiamo cristallizzato qualcosa, significa che abbiamo mineralizzato una parte della nostra anima e del nostro corpo. Il sangue che scorre è spavento, il cuore che batte è un urlo. 2. La paesologia nasce quando i paesiContinua a leggere “CHE COS’E’ LA PAESOLOGIA”

Il paese che ci vuole

Il Manifesto – Territori. Un’altra Italia, interna e provvisoria come quella appena ferita dal sisma, al centro del festival animato dal poeta della paesologia Franco Arminio. «La luna e i calanchi», viaggio «politico» negli avvolgenti paesaggi lucani di Aliano, dove la ricostruzione è anche quella delle parole Reportage di Angelo Ferracuti Fare cinquecento chilometri perContinua a leggere “Il paese che ci vuole”

da Policoro ai calanchi di Aliano

di davide ferrario L’anno prossimo saranno cent’anni da Caporetto e ho deciso di girare un film sulle tante Caporetto d’Italia. L’ultima, forse definitiva, è la Caporetto demografica. Perciò stiamo battendo la terra dell’abbandono che va dall’alta Irpinia alla Puglia occidentale alla Lucania, una lunga teoria di paesi semivuoti, silenziosi. Oggi il set è lo zuccherificioContinua a leggere “da Policoro ai calanchi di Aliano”

manifesto di trevico

Il  testo elaborato durante la festa d’inverno della paesologia. In fondo al testo c’è un elenco di aderenti. Chi vuole firmare il manifesto può mandare una mail qui: casadellapaesologia@gmail.com MANIFESTO DI TREVICO Viviamo in un’epoca volante, ma è il volo dentro una pozzanghera. Stiamo morendo e stiamo guarendo, stanno accadendo tutte e due le cose assieme. Noi proponiamoContinua a leggere “manifesto di trevico”

Ad Aliano i partigiani della felicità

Paesologia. Si è conclusa ad Aliano la festa della paesologia «La Luna e i calanchi». Dalla coscienza di classe alla coscienza di luogo, per una «teologia» della bellezza, del corpo, della luce, dello spazio. Dove il Sud non è fuga ma un’altra idea di modernità, la prima soglia tra un mondo e un altro, doveContinua a leggere “Ad Aliano i partigiani della felicità”