Alla scoperta del BAD museum

di Marco  Palasciano

Sabato sera sono stato per la prima volta al BAD museum di Casandrino, sede d’eventi alati (progetto APO_Zona ecc.), mecenate Giuseppe Buonanno; e avevo da esserci come umile spettatore, invece m’hanno (Antonio D’Agostino e Salvatore D’Angelo) gioiosamente accalappiato e sbattuto sul palco a (essendo io in ciò, secondo loro, il più bravo) declamare, a monte e a valle d’un intervento critico di Gerardo Pedicini, le filastrocche o meglio filastracche incluse nell’album artistico figurativo Non capisco un’acca di Maurizio Ceccato (e, già che c’ero, in un secondo momento ho somministrato alla gentile platea una mia poesia dendrosintetica); per la quale prestazione sono stato gratificato d’una copia omaggio del volume, nonché di pizza e compizzatico alla pizzeria di Melito Aret’ ‘o campanaro. Nel mezzo, due magnifiche notizie: a marzo si terrà al BAD la presentazione della nuova edizione degli Esordi di Antonio Moresco, presente l’autore; e a presentare sia cotanto autore sia cotanta opera, naturalmente, sarò io. Oh, what a GOOD museum!

 

(Da “Il Blog di Marco Plasciano”  post del 15.1.2012 su www.ilblogdimarcopalasciano.blogspot.com )

 



Il blog di Franco Arminio "Comunità Provvisorie" arriva nelle vostre case...lle email.


Iscrivendoti accetti che i dati saranno utilizzati da Comunità Provvisorie nel rispetto dei principi di protezione della privacy stabiliti dal decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 e dalle altre norme vigenti in materia. Accetto di ricevere questa newsletter e so che posso annullare facilmente l'iscrizione in qualsiasi momento.

One thought on “Alla scoperta del BAD museum

Rispondi