La quercia da salvare

VENERDI’ 18 MAGGIO DALLE ORE 10:00 IN POI

Nel comune di Barete (AQ), è stato deciso l’abbattimento di un vero monumento della natura. Chiamata localmente “la Cacatora”, si tratta di una quercia dal tronco pari a 675 cm di circonferenza del tronco, a petto d’uomo. Purtroppo la Regione Abruzzo è una di quelle regioni in retardo nella tutela dei grandi alberi.

Il Progetto Conalpa, guidato da Alberto Colazilli, si muove per lanciare un appello alla tutela e un’azione di cittadinanza attiva: tutti coloro che si trovano in zona possono ritrovarsi in frazione Basanello per abbracciare l’albero affinchè venga salvato.

Noi di Progettualità Homo Radix non potremo essere presenti ma la abbracciamo dalle Alpi!



Il blog di Franco Arminio "Comunità Provvisorie" arriva nelle vostre case...lle email.


Iscrivendoti accetti che i dati saranno utilizzati da Comunità Provvisorie nel rispetto dei principi di protezione della privacy stabiliti dal decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 e dalle altre norme vigenti in materia. Accetto di ricevere questa newsletter e so che posso annullare facilmente l'iscrizione in qualsiasi momento.

3 pensieri riguardo “La quercia da salvare

Rispondi