settembre

…il primo mese dell’anno per un calendario, ovviamente provvisorio, di paesologia. Settembre rigira il coltello nella piega del paesaggio. Finiti i giorni larghi dell’estate, si riprende a camminare sulla lama stretta delle ore.  Lentamente la luce perde la sua forza d’attrito e scivola via dall’altopiano, lasciando i corpi e i paesi scoperti come vecchi calliContinua a leggere “settembre”

sulla strada per aliano

di Marianna Borriello 220Km da Napoli, 164 da Bari. 200 da Cosenza. 113 da Taranto. 169, passo più passo meno, da casa mia. Equidistante dal cuore di tutti noi. Aliano l’otto settembre affiora come ombelico del Sud Italia. Crocevia del nostro battente andare. Qui, spinto dai suoi sogni, ognuno potrà poggiare la pietra votiva deiContinua a leggere “sulla strada per aliano”

un’ora d’aria…dopo carbonaria

di Paolo Albera Proprio in quel momento il campanile ha martellato undici rintocchi nel mio orecchio. Stavo salendo al “museo dell’aria” di Cairano, le campane erano alla mia altezza e a pochissima distanza. Mi sono spaventato, erano campane che suonavano un po’ come un allarme per la mia intrusione clandestina in uno dei luoghi piùContinua a leggere “un’ora d’aria…dopo carbonaria”

una certa Italia ai confini…scuola carbonaria di paesologia 7

di Silvana Kuhtz All’incrocio fra tre regioni (Basilicata, Campania e Puglia) ad Aquilonia dal 9 al 12 agosto 2012 s’è svolta una delle edizioni della scuola di paesologia con il poeta-paesologo Franco Arminio che nell’ultimo libro TERRACARNE scrive:  ”Nessun paese è un luogo inerte. Ognuno ha un suo umore. Non ce ne sono due uguali. L’atmosferaContinua a leggere “una certa Italia ai confini…scuola carbonaria di paesologia 7”

frasi passatempo ascoltate nei paesi…scuola carbonaria di paesologia 6

di Daniele Pugliese Monteverde… Un signore rivolgendosi ad un gruppo di amici: “Io ho fatto solo due anni di scuola serale! La televisione non la capisco… solo Berlusconi la capisce” Monteverde… Due signori che litigano in casa: La moglie: Tu nella mia vita non mi hai dato mai niente!! Il marito: Già che ti doContinua a leggere “frasi passatempo ascoltate nei paesi…scuola carbonaria di paesologia 6”

l’uomo indica alla moglie il paesologo…scuola carbonaria di paesologia 5

di Giovanni Simiele A Bisaccia ci accolgono cimitero e mercato, un gioco di vuoti e pieni ci aspetta. Alla festa di San Gaetano suoneranno l’orchestra Odissea e la Banda città di Pannarano. Origlio che Rosa ha portato qualcosa a una signora, non so di più, mentre il sole picchia sul collo ma io sono raffreddato:Continua a leggere “l’uomo indica alla moglie il paesologo…scuola carbonaria di paesologia 5”

raccomandazioni…scuola carbonaria di paesologia 4

Arriviamo in ritardo rispetto al gruppo, quella mattina, e un pò per il caldo un pò per senso di rispetto verso quella piazzetta di Calitri ci fermiamo a chiedere indicazioni. Signore sull’ottantina, seduto in piena domenica mattina davanti alla bottega del barbiere. Scusi, la strada per il castello, andiamo bene per di qui? E cosiContinua a leggere “raccomandazioni…scuola carbonaria di paesologia 4”

il paese si prende gioco del tempo dei vivi…scuola carbonaria di paesologia 3

La paesologia di Franco Arminio. Vissuta dalla mia pelle, percepita con i miei sensi. Arresa. È il seme attorno a cui ruota la proposta di visione di Arminio dei micro mondi in cui viviamo. Un seme femminile, portatore di quell’energia ricettiva e, apparentemente, perdente tipica del femminile; e del femminino. Una scienza arresa che insegnaContinua a leggere “il paese si prende gioco del tempo dei vivi…scuola carbonaria di paesologia 3”