La ginestra

Il mondo si è fatto piccolo. Trovare un angolo di silenzio è raro, trovare un angolo non battuto da turisti, da venditori di merci o di paesaggi. Aliano e i suoi calanchi adesso sono un miracolo. E sono un miracolo molti posti della Lucania. Da un po’ di anni ho preso a sentire i luoghi,Continua a leggere “La ginestra”

Firenze, cartoline da una cartolina

Renzi, cavalcando la svolta mediatica su Marchionne, dopo averlo sostenuto a perdifiato quando andava di moda anche a “sinistra”, lo ha attaccato duramente oggi, coerentemente col suo unico valore: la demagogia. Lasciando un attimo da parte la stomachevole polemica di due stomachevoli di per sè e come nessuno mai, in tanti fiorentini e non, siContinua a leggere “Firenze, cartoline da una cartolina”

avere di più essere di meno

metto qui un mio pezzo uscito oggi sulla prima del manifesto. oggi è un giorno importante per la paesologia. il nostro ragionamento sui luoghi dialoga col massimo esponente europeo delle politiche orientate ai luoghi. ieri sera parlando con fabrizio barca mi sono reso conto di quanto sia avanzata questa nostra esperienza e dell’accoglienza a cuiContinua a leggere “avere di più essere di meno”

la politica, gli scrittori….

cari amici metto qui un pezzo uscito su il manifesto di oggi….per favore discutiamone…fate girare…. Una buona politica comincia da una buona lingua, una lingua semplice, dolce, incantata. Non si sente questa lingua nella politica italiana. Si sentono frasi opache, generiche, senza carne, le frasi di una politica tesa a conservare un potere che nonContinua a leggere “la politica, gli scrittori….”

Giancarlo Frigieri e le strade rubate ai bambini

“Vivo il mio paese come un fantasma . Sono anni che non gioco per strada” Antonio D’Agostino, da “Un paese (appunti per un’ossessione)“ “Mia madre per chiamarmi si metteva alla finestra a urlare L’urlo era cosi forte che lo sentiva tutto il quartiere Capisco che non fosse come regalargli il cellulare Però capivo all’istante quandoContinua a leggere “Giancarlo Frigieri e le strade rubate ai bambini”

Giancarlo Frigieri e le strade rubate ai bambini

“Vivo il mio paese come un fantasma . Sono anni che non gioco per strada” Antonio D’Agostino, da “Un paese (appunti per un’ossessione)“ “Mia madre per chiamarmi si metteva alla finestra a urlare L’urlo era cosi forte che lo sentiva tutto il quartiere Capisco che non fosse come regalargli il cellulare Però capivo all’istante quandoContinua a leggere “Giancarlo Frigieri e le strade rubate ai bambini”

Stato in non luogo

Sono seduto davanti a un computer, con le cuffie nelle orecchie, i Jesus Lizard nel cuore, con quelle note che sembrano portare avanti, in un lungo deserto, il monumentale simbolo d’un sole nero che ci inghiotte. Tutti. Datemi pure del pessimista: la dolce falce ci troncherà tutti, noi e le belle poesie, la terra negraContinua a leggere “Stato in non luogo”

San Mango sul Calore, 19 ottobre 2000

da VIAGGIO NEL CRATERE Una volta i paesi appartenevano al paesaggio che avevano intorno. Adesso sembrano costruiti per non appartenere a niente e a nessuno. Ogni casa, ogni finestra sembra stare per conto suo, chiusa nel delirio della sua forma, incurante di chi la abita, di chi la guarda. Viene voglia di chiudere gli occhiContinua a leggere “San Mango sul Calore, 19 ottobre 2000”